Alla riunione della Diabetes Technology Society della scorsa settimana a Bethesda, MD, Dexcom VP di Scienza e Tecnologia Tom Peyser ha presentato una nuova metrica per la variabilità glicemica basata su dati CGM che potrebbero essere molto più utili e più facili da capire rispetto alla deviazione standard.

"Variabilità glicemica" è ovviamente un nome stravagante per quanto i livelli di zucchero nel sangue sono fuori controllo. Oscillare tra alti e bassi severi per tutto il tempo (alta variabilità) ti mette a rischio di gravi minimi, può contribuire a complicazioni a lungo termine e sicuramente come diamine ha un impatto negativo sul tuo umore e sulla qualità della vita.

Fino ad ora, i metodi usati dai medici per misurare la variabilità glicemica erano complicati nelle scienze profonde, con acronimi come MAGE, CONGA, MODD e SD (Deviazione standard).

"Tutti sono difficili da calcolare, nessuno è facile da capire e tutti non riescono a distinguere tra i casi di base: è necessaria una metrica di variabilità glicemica semplice, facilmente comprensibile e calcolabile", ha affermato Peyser nella sua presentazione DTS.

Il suo nuovo concetto è semplice: guarda il grafico dei dati CGM di seguito. Invece di concentrarti su quanto alta o bassa sia la linea fluttuante, pensa alla LUNGHEZZA di quella linea se fosse un pezzo di corda e la allunghi; più alti e bassi la linea mostra, più a lungo si allungherebbe, naturalmente, perché la linea sarebbe in realtà più .

Sulla base di questo concetto di "lunghezza della linea" (o distanza percorsa), Peyser afferma che Dexcom ha sviluppato una nuova "misura topologica intuitiva" che sta chiamando l'indice di variabilità glicemica, o GVI. Può essere facilmente calcolato in Excel, usando questa trigonometria "facile":

Quindi, calcolati per un dato periodo di tempo, i valori sono facilmente comprensibili:

GVI = 1. 0 a 1. 2 significa bassa variabilità ( non diabetico)

GVI = 1. 2-1. 5 significa variabilità modesta

GVI => 1. 5 significa alta variabilità glicemica

Peyser dice di aver passato gli ultimi mesi a lavorare su questo concetto e di farlo funzionare da esperti di variabilità glicemica come il Dr. Irl Hirsch, "e tutti hanno ritenuto che avesse dei meriti", dice.

Per convalidare il concetto, hanno eseguito confronti sia con la deviazione standard sia con la misura MAGE comunemente utilizzata, che secondo lui è particolarmente complessa da comprendere e calcolare.

"I nostri risultati erano paragonabili sia a MAGE che a Deviazione standard!" Dice Peyser.

Ma non si sono fermati qui.

Volevano sviluppare qualcosa per cui lo "stato glicemico completo di un paziente può essere caratterizzato da un singolo numero".

Ciò che hanno inventato è una misura chiamata PGS (Patient Glycemic Status). Combina calcoli del tuo GVI + glicemia media + percentuale di tempo nel range, usando questa formula:

Hanno anche fatto uno studio di soggetti diabetici e non diabetici per convalidare questi valori:

PGS ‰35 excellent glicemia eccellente stato (non diabetico)

PGS 35-100 buono stato glicemico (diabetico)

PGS 100-150 stato glicemico povero (diabetico)

PGS> 150 stato glicemico molto scarso (diabetico)

"Entrambi GVI e PGS possono essere usati per "segnalare" i problemi nel controllo glicemico e aiutare i medici a indirizzare le risorse verso i pazienti che hanno bisogno di ulteriore aiuto ", ha affermato Peyser.

Non dimenticare che Peyser funziona per Dexcom, una società CGM. E l'uso di successo della CGM è definito come una ridotta variabilità glicemica.Riguardano tutti i modi per utilizzare meglio i dati CGM - e penso che anche tutti noi possiamo farcela!

Non ho dubbi che sentiremo di più sui nuovi marcatori GVI e PGS nel prossimo anno.

Nel frattempo, la prossima volta che visualizzi i tuoi dati CGM, prendi delle stringhe e delle forbici per misurare la tua "linea". Quindi, se non sei così entusiasta della trigonometria, almeno puoi confrontare la stringa di oggi con quella che taglierai la prossima volta. Ecco per raggiungere una linea più breve!

Disclaimer : Contenuto creato dal team Diabetes Mine. Per maggiori dettagli clicca qui.

Disclaimer

Questo contenuto è stato creato per Diabetes Mine, un blog sulla salute dei consumatori incentrato sulla comunità dei diabetici. Il contenuto non è revisionato da un medico e non aderisce alle linee guida editoriali di Healthline. Per ulteriori informazioni sulla partnership di Healthline con Diabetes Mine, fare clic qui.