Panoramica

Il magnesio è un minerale essenziale che i nostri corpi hanno bisogno di funzionare correttamente. Può migliorare la salute delle ossa, stabilizzare la pressione sanguigna e aiutare a mantenere un ritmo cardiaco sano e la funzione dei nervi. I sintomi di basso contenuto di magnesio comprendono affaticamento, perdita di appetito, nausea, crampi muscolari, formicolio e contrazioni muscolari.

Il basso tenore di magnesio è anche legato a mal di testa ed emicranie. Si stima che molte persone non assumono abbastanza magnesio attraverso la loro dieta. Uno studio ha rilevato che circa il 75% degli americani non ha abbastanza magnesio. Il magnesio, e in particolare l'ossido di magnesio, è talvolta usato per trattare e prevenire l'emicrania.

Tipi di magnesioTipi di magnesio

Esistono diversi tipi di magnesio, che a volte vengono usati per trattare condizioni diverse. Il magnesio non è facilmente assorbito dal corpo senza essere legato a un'altra sostanza. Per questo motivo, gli integratori spesso contengono magnesio combinato con altre sostanze, come gli amminoacidi.

I tipi più comuni di magnesio usati negli integratori includono:

  • ossido di magnesio, che può contenere alti livelli di magnesio ed è spesso usato per trattare l'emicrania
  • solfato di magnesio, che è una forma inorganica di magnesio, e solo piccole quantità di integratore possono essere assorbite nel corpo
  • carbonato di magnesio, che ha livelli leggermente più alti di magnesio ed è più probabile che causino un gastrointestinale sconvolto
  • cloruro di magnesio, che è facilmente assorbito nel corpo
  • citrato di magnesio di cui grandi quantità possono essere assorbite nel corpo; è spesso usato per indurre movimenti intestinali

Magnesio ed emicranie magnesio ed emicranie

Ricerche significative hanno dimostrato che le persone con emicrania hanno spesso livelli più bassi di magnesio rispetto a quelli senza di loro. Uno studio ha effettivamente rilevato che l'assunzione regolare di magnesio riduce la frequenza degli attacchi di emicrania del 41,6 per cento. Altre ricerche hanno dimostrato che l'assunzione giornaliera di integratori di magnesio può essere efficace nel prevenire le emicranie legate al ciclo mestruale.

L'ossido di magnesio è più frequentemente usato per prevenire l'emicrania. Si può prendere in forma di pillola, con un dosaggio generale raccomandato di circa 400 a 500 milligrammi al giorno. Il magnesio può essere somministrato per via endovenosa sotto forma di solfato di magnesio.

Poiché il magnesio è un elemento naturale ed è necessario per la nostra salute, può essere un trattamento di emicrania sicuro. Ciò è particolarmente vero se paragonato ai farmaci per l'emicrania, che possono avere effetti collaterali più gravi.

Effetti collaterali al magnesio Effetti collaterali al magnesio

Il magnesio è generalmente considerato sicuro da assumere per la maggior parte delle persone, ma assumerlo può causare alcuni effetti collaterali.Gli effetti collaterali più comuni sono crampi addominali, vomito e diarrea. Se si verificano questi, si può provare a ridurre il dosaggio per il sollievo.

Un altro effetto collaterale comune del magnesio si riduce la pressione sanguigna. Se hai già la pressione bassa, parli con il medico prima di prendere il magnesio regolarmente.

L'assunzione di troppo magnesio può causare un pericoloso accumulo e può provocare gravi effetti collaterali, come ad esempio:

  • battito cardiaco irregolare
  • bassa pressione sanguigna
  • rallentata respirazione
  • coma

Per Per questo motivo, parla con il tuo medico prima di iniziare a prendere il magnesio per chiedere il dosaggio migliore per te.

Alimenti che contengono magnesio Prodotti che contengono magnesio

Per coloro che non vogliono assumere integratori, alcuni alimenti contengono naturalmente magnesio.

Le verdure a foglia verde scure come gli spinaci e la bietola sono alcuni dei migliori alimenti che puoi mangiare. Una tazza di entrambi contiene tra il 38 e il 40 percento del valore giornaliero raccomandato di magnesio.

Altri alimenti che contengono magnesio includono:

  • semi, come semi di zucca o di zucca
  • mandorle
  • sgombro, tonno e pesce Pollock
  • yogurt magro o kefir
  • fagioli neri e lenticchie
  • avocado
  • fichi
  • banane
  • cioccolato fondente

Mentre gli integratori possono dare una spinta potente, è meglio concentrarsi sull'ottenere magnesio attraverso la dieta incorporando cibi densi di magnesio.

Rischi potenziali Rischi potenziali

Alcune persone non dovrebbero assumere il magnesio, specialmente quelli con condizioni mediche preesistenti. Ciò include coloro che hanno:

  • disturbi della coagulazione, poiché possono rallentare la coagulazione del sangue
  • diabete, poiché il diabete scarsamente controllato può influenzare il modo in cui il magnesio è immagazzinato nel corpo
  • blocco cardiaco
  • problemi renali, inclusa l'insufficienza renale

Se soffre di disturbi digestivi come una malattia infiammatoria intestinale o un'infezione allo stomaco, chieda al medico prima di prendere il magnesio. Queste condizioni possono influenzare la quantità di magnesio che il corpo assorbe.

Il magnesio può anche interagire con altri farmaci, tra cui:

  • antibiotici
  • diuretici o pillole d'acqua
  • miorilassanti
  • farmaci per il cuore

In caso di gravidanza, consultare il medico prima di prendere il magnesio. Per le donne incinte, è considerato generalmente sicuro assumere dai 350 ai 400 milligrammi di ossido di magnesio in forma di pillola ogni giorno. Non è sicuro prendere il solfato di magnesio per via endovenosa, poiché ciò è associato al diradamento osseo nel feto.

TakeawayTakeaway

Se assunto in dosi sicure, il magnesio può prevenire efficacemente l'emicrania per molte persone. Poiché il magnesio generalmente ha meno effetti collaterali rispetto alla prescrizione di emicrania, può essere un'opzione più adatta.

Se stai sperimentando emicranie per la prima volta, o se sono aumentati in gravità o frequenza, chiedi aiuto al tuo medico. Possono aiutarti a determinare la quantità di magnesio che dovresti assumere e quali altre opzioni di trattamento prendere in considerazione.