Tutto ciò di cui Edward Fieder ha bisogno è una macchina fotografica per raccontare storie eloquenti di una miriade di vite con il diabete.

Un tipo simile a lui stesso diagnosticato quasi 16 anni fa, il ventiseienne nativo dell'Alabama usa le sue capacità di fotografia e di progettazione grafica per informare e ispirare gli altri attraverso il suo lavoro collettivo, chiamato The Faces of Diabetes.

Il suo sito web, lanciato l'1 gennaio, è nato da una campagna di crowdfunding di successo lo scorso anno che ha raccolto $ 5, 526. Ora è un canale per lui non solo per condividere foto e storie della D-Community in lungo e in largo, ma anche per costruire una rete di persone che può presto incontrare di persona per altri servizi fotografici che appariranno nella versione stampata di The Faces of Diabetes che sta creando.

Certo, il web è già pieno di blog e siti in questi giorni in cui i PWD possono condividere le loro storie e connettersi con altri D-peeps che "capiscono". Ma non abbiamo davvero visto questo accadere attraverso la fotografia, quindi quello che Ed sta facendo sembra abbastanza unico e perfetto per la nostra serie Amazing Advocates.

Abbiamo tenuto d'occhio il sito di Ed negli ultimi mesi dal suo lancio, e abbiamo avuto l'opportunità di chattare con lui telefonicamente di recente per saperne di più sul suo D-story, quale è stata la reazione fino ad ora il suo progetto, e quali sono le sue speranze per l'immaginario unico che sta creando.

Diagnosi

Ed aveva 11 anni quando il diabete di tipo 1 entrò nel suo mondo alla fine degli anni '90, ma non era la prima volta per la famiglia - la sua sorella maggiore fu diagnosticata circa sette anni prima quando lei aveva 8 anni. lei, Ed dice che ha preso la sua diagnosi davvero difficile quel giugno tra il quinto e il sesto grado.

"Sono saltato fuori, piangendo me stesso per dormire ed ero isterico", dice.

Ma dopo aver frequentato il campo per il diabete, iniziò a vedere la vita un po 'più positivamente e credendo di poter gestire il suo diabete. "È stato un ottovolante, ma tutto è andato bene," ride, notando che ora guarda indietro al suo Esperienza nel campo D come cambiamento di vita.

Come lo descrive:

"In tutti i momenti buoni e cattivi una cosa è rimasta costante: non potrei mai essere spezzato da questa malattia. Indipendentemente da tutta la spazzatura con cui ho avuto a che fare, non ho mai Mi permetto davvero di tenermi giù e non voglio che le altre persone che vivono con il diabete si sentano mai giù. Non sei solo! "

Ed ricorda che dopo D-Camp, ha iniziato a girare dicendo" "Guidare la rivoluzione del diabete", soprattutto perché suonava cool all'epoca, ma non aveva idea di cosa significasse realmente.

"Da quel momento in poi ho capito che volevo fare qualcosa con il diabete e che potevo aiutare le persone."

E quando ha compiuto 21 anni, il suo scopo è diventato più chiaro - con un po 'di attenzione attraverso un obiettivo della fotocamera, cioè.

Un progetto di tesi si evolve

Ed si è trasferito brevemente in Colorado, e in quel momento ha comprato una fotocamera professionale entry-level e ha iniziato a girare e imparare a fare fotografie reali come aveva sempre desiderato.

"Questo è tutto ciò che ha scritto", dice.

È tornato a scuola per studiare fotografia e graphic design, imparare come usare una fotocamera digitale ed essere più innovativo nel suo mestiere, con il pensiero che un giorno potrebbe essere in grado di scattare foto e creare concetti di design per le imprese. Alla fine, ha iniziato a tessere la sua vita da diabetico nella sua fotografia e questo è diventato il suo progetto di tesi senior, facendo luce su quel lato personale della sua vita attraverso la fotografia.

Questa tesi includeva 6 foto che descrivono la sua fotografia creativa sul diabete, immagini che chiama: basso livello di zucchero nel sangue, calze e scarpe, scelte salutari, dolore, realtà e dipendenza. Ognuno ha una particolare storia del diabete, ovviamente, ma spera che la sua creatività fotografica ti aiuti a usare la tua immaginazione!

Dopo la sua laurea nel maggio 2012, una conversazione estemporanea ha scatenato l'idea del progetto The Faces of Diabetes , come un modo per espandere la sua tesi di laurea oltre la sua vita e raccontare storie di altri PWD.

"Mio padre ha suggerito un libro di ritratti e lo ha reso non su di te", ci ha detto Ed, stabilendo un layout che includerebbe una singola immagine di ogni PWD con solo una frase o un breve paragrafo sulla persona . Le immagini dovrebbero raccontare una storia per conto proprio.

Da quando si è formata l'idea circa un anno fa, Ed ha lavorato per creare una campagna di raccolta fondi per Kickstarter avviata alla fine dello scorso anno a novembre, e in un mese Ed aveva raccolto più di $ 5.000 necessari per creare The Faces of Diabetes .

Ecco il suo video della campagna:

Lungo la strada, Ed ha anche ricevuto feedback dai sostenitori che un sito web potrebbe essere utilizzato per presentare alcuni D-story e foto online, costruendo il libro.

"Ci sono un sacco di persone che condividono le stesse lotte e affrontano le stesse battaglie ogni giorno, ho fatto questo progetto nella speranza che possano essere ispirati e imparare come il diabete ha influenzato le vite degli altri", ha detto. "Il diabete può sembrare approssimativo quando non conosci nessuno che vive con esso, ma stai sicuro che ci sono molti di noi là fuori."

Coinvolgimento della comunità

Ed ha condiviso circa 16 storie e foto negli ultimi mesi - molto meno di quanto sperava. A un certo punto, vorrebbe ottenere abbastanza foto con storie per presentare qualcuno nuovo ogni giorno della settimana.

Sta raccogliendo foto e storie da PWD in tutto il mondo, pubblicandole online come un modo per ispirare gli altri nella D-Community. Non tutti quelli finiranno nel libro, che dice si concentrerà su PWD dal suo collo dei boschi negli stati meridionali di Alabama, Georgia, Tennessee, Mississippi e Florida settentrionale.

La sfida più grande è trovare persone in quelle aree e poter programmare i viaggi per ottenere le foto. Questa è una grande spesa, oltre a pagare di tasca per l'operazione del sito. Mentre ha creato un negozio online con alcuni dei suoi lavori fotografici e altri articoli divertenti per aiutare a raccogliere fondi, Ed dice che è tutto il suo denaro in questo momento e che non ha ancora sfruttato nessuno dei soldi della campagna Kickstarter.

Con un giorno di lavoro in un'azienda di sviluppo cinematografico in cui rimuove la polvere dalle foto in bianco e nero, e mantenendo anche il proprio portfolio fotografico non-diabetico, Ed dice che spara The Faces of Diabetes nel suo fuori orario come può.

"Devo guidare dappertutto, e quello è nella mia jeep del 2001 che è sulla sua ultima gamba", dice. "Spero di ottenere questo libro prima di dover comprare una nuova macchina."

Non c'è cronologia ancora per il completamento del libro, ma Ed spera di ottenere la parola più presto, e trovare compagni diabetici per inviare foto e le loro storie online - che spera che porterà a trovare altri che possono incontrare di persona per servizi fotografici.

Ed sta pensando di viaggiare alla conferenza CWD Friends for Life a Orlando questa estate come modo per essere in un posto con un sacco di famiglie D che potrebbero essere presenti. (Ottima idea!) E spera anche che i D-meetup della vita reale con le persone nella sua zona o nei dintorni possano aiutare a guadagnare un po 'di partecipazione dalla comunità. Oh, e se sei ispirato a mettersi in contatto: anche lui è su Facebook!

Che tipo di foto sta cercando? Niente di stravagante, dice, semplicemente rilassato e sincero.

"Dobbiamo solo divertirci ... È tempo di giocare, di non essere tutti seri e di" foto perfette ". Possiamo semplicemente giocare con l'illuminazione, l'ambiente e ciò che le persone amano fare ... si tratta di esplorare noi stessi attraverso la fotografia. "

Grande progetto, Ed, specialmente in un mondo in cui le immagini visive di qualità stanno diventando una valuta!

Disclaimer : Contenuto creato dal team Diabetes Mine. Per maggiori dettagli clicca qui.

Disclaimer

Questo contenuto è stato creato per Diabetes Mine, un blog sulla salute dei consumatori incentrato sulla comunità dei diabetici. Il contenuto non è revisionato da un medico e non aderisce alle linee guida editoriali di Healthline. Per ulteriori informazioni sulla partnership di Healthline con Diabetes Mine, fare clic qui.