Panoramica sul tumore al seno

Il cancro si verifica quando i cambiamenti chiamati mutazioni avvengono in geni che regolano la crescita cellulare. Le mutazioni lasciano che le cellule si dividano e si moltiplichino in modo incontrollato e caotico. Le cellule continuano a moltiplicarsi, producendo copie che diventano progressivamente più anormali. Nella maggior parte dei casi, le copie cellulari alla fine formano un tumore.

Il cancro al seno è un tumore che si sviluppa nelle cellule del seno. Tipicamente, il cancro si forma nei lobuli o nei dotti del seno. I lobuli sono le ghiandole che producono il latte e i condotti sono i percorsi che portano il latte dalle ghiandole al capezzolo. Il cancro può anche verificarsi nel tessuto adiposo o nel tessuto connettivo fibroso all'interno del seno.

Le cellule tumorali incontrollate spesso invadono altri tessuti sani del seno e possono raggiungere i linfonodi sotto le braccia. I linfonodi sono una via principale che aiuta le cellule tumorali a spostarsi verso altre parti del corpo. Guarda le foto e scopri di più sulla struttura del seno.

PrevalenzaCome è comune il cancro al seno?

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), il tumore al seno è il tumore più comune nelle donne. Secondo le statistiche dell'American Cancer Society (ACS), negli Stati Uniti sono stati diagnosticati circa 232.000 nuovi casi di carcinoma mammario invasivo nel 2015. Il carcinoma mammario invasivo è un tumore che si è diffuso dai dotti o dalle ghiandole ad altri parti del seno. Più di 40.000 donne sarebbero morte dalla malattia.

Il cancro al seno può anche essere diagnosticato negli uomini. L'ACS ha inoltre stimato che nel 2015 sarebbero stati diagnosticati oltre 2.000 uomini e oltre 400 uomini sarebbero morti a causa della malattia. Scopri di più sui numeri di tumore al seno in tutto il mondo.

Tipi Tipi di tumore al seno

Esistono diversi tipi di tumore al seno, suddivisi in due categorie principali: "invasiva" (come sopra menzionata) e "non invasiva" o in situ. Mentre il cancro invasivo si è diffuso dai dotti mammari o dalle ghiandole ad altre parti del seno, il cancro non invasivo non si è diffuso dal tessuto originale.

Queste due categorie sono usate per descrivere i tipi più comuni di cancro al seno, che includono:

  • Carcinoma duttale in situ. Il carcinoma duttale in situ (DCIS) è una condizione non invasiva. Con il DCIS, le cellule che rivestono i dotti nel seno cambiano e sembrano cancerose. Tuttavia, le cellule DCIS non hanno invaso il tessuto mammario circostante.
  • Carcinoma lobulare in situ. Il carcinoma lobulare in situ (LCIS) è un tumore che si sviluppa nelle ghiandole che producono il latte del tuo seno. Come il DCIS, le cellule tumorali non hanno ancora invaso il tessuto circostante.
  • Carcinoma duttale invasivo. Il carcinoma duttale invasivo (IDC) è il tipo più comune di cancro al seno. Questo tipo di tumore al seno inizia nei dotti del latte del seno e quindi invade il tessuto vicino al seno. Una volta che il tumore al seno si è diffuso al tessuto fuori dai condotti del latte, può iniziare a diffondersi ad altri organi e tessuti vicini.
  • Carcinoma lobulare invasivo. Il carcinoma lobulare invasivo (ILC) si sviluppa dapprima nei lobuli del seno. Se il cancro al seno viene diagnosticato come ILC, si è già diffuso ai tessuti e agli organi vicini.

Altri tipi di tumore della mammella meno comuni includono:

  • Malattia di Paget del capezzolo. Questo tipo di tumore al seno inizia nei dotti del seno, ma man mano che cresce, comincia a colpire la pelle e l'areola del capezzolo.
  • Tumore di Phyllodes. Questo tipo molto raro di cancro al seno cresce nel tessuto connettivo del seno.
  • Angiosarcoma. Questo è un cancro che si sviluppa sui vasi sanguigni o sui vasi linfatici nel seno.

Il tipo di tumore che hai determina le tue opzioni di trattamento, così come la tua prognosi (probabile risultato a lungo termine). Ulteriori informazioni sui tipi di cancro al seno.

Cancro al seno infiammatorio Carcinoma mammario infiammatorio

Il carcinoma mammario infiammatorio (IBC) è un tipo raro ma aggressivo di cancro al seno. IBC costituisce solo tra 1 e 5 per cento di tutti i casi di cancro al seno.

Con questa condizione, le cellule bloccano i linfonodi vicino al seno, quindi i vasi linfatici nel seno non possono drenare correttamente. Invece di creare un tumore, IBC fa gonfiare il seno, sembrare rosso e sentirsi molto caldo. Un seno canceroso può apparire denocciolato e spesso, come una buccia d'arancia.

IBC può essere molto aggressivo e progredire rapidamente. Per questo motivo, è importante chiamare immediatamente il medico se nota qualche sintomo. Scopri di più su IBC e sui sintomi che può causare.

Cancro al seno triplo negativo Tumore al seno triplo negativo

Il carcinoma mammario triplo negativo è un altro tipo di malattia rara, che colpisce solo il 10-20% delle persone con cancro al seno. Per essere diagnosticato come carcinoma mammario triplo negativo, un tumore deve avere tutte e tre le seguenti caratteristiche:

  • Manca i recettori degli estrogeni. Questi recettori sono cellule che si legano o si attaccano all'ormone estrogeno. Se un tumore ha recettori di estrogeni, ha bisogno di estrogeni per crescere.
  • Manca i recettori del progesterone. Questi recettori sono cellule che si legano al progesterone degli ormoni. Se un tumore ha recettori per il progesterone, ha bisogno di progesterone per crescere.
  • Non ha altre proteine ​​HER2 sulla sua superficie. HER2 è una proteina che alimenta la crescita del cancro al seno.

Se un tumore soddisfa questi tre criteri, è etichettato come un cancro al seno triplo negativo. Questo tipo di tumore al seno ha la tendenza a crescere e diffondersi più rapidamente rispetto ad altri tipi di cancro al seno.

I tumori al seno tripla-negativi sono difficili da trattare perché i trattamenti tradizionali contro il cancro al seno non sono efficaci. Scopri i trattamenti per il carcinoma mammario triplo negativo e i tassi di sopravvivenza.

Fattori di rischio Fattori di rischio per il cancro al seno

Esistono diversi fattori di rischio che aumentano le probabilità di contrarre il cancro al seno. Tuttavia, avere uno di questi non significa che svilupperai sicuramente la malattia.

Alcuni fattori di rischio non possono essere evitati, come la storia familiare. Altri fattori di rischio, come il fumo, puoi cambiare. I fattori di rischio per il cancro al seno includono:

  • Età. Il tuo rischio di sviluppare il cancro al seno aumenta con l'avanzare dell'età. Cancro al seno più invasivo si trovano nelle donne di età superiore ai 55 anni.
  • Bere alcolici. Bere quantità eccessive di alcol aumenta il rischio.
  • Avere tessuto mammario denso. Il tessuto mammario denso rende difficile la lettura delle mammografie. Aumenta anche il rischio di cancro al seno.
  • di genere. Le donne hanno una probabilità 100 volte maggiore di sviluppare il cancro al seno rispetto agli uomini.
  • geni. Le donne che hanno le mutazioni del gene BRCA1 e BRCA2 hanno maggiori probabilità di sviluppare il cancro al seno rispetto alle donne che non lo fanno. Altre mutazioni genetiche possono anche influenzare il rischio.
  • Prime mestruazioni. Se hai avuto il tuo primo periodo prima dei 12 anni, hai un aumentato rischio di cancro al seno.
  • Dare alla luce in età avanzata. Le donne che non hanno il loro primo figlio fino a 35 anni hanno un aumentato rischio di cancro al seno.
  • Terapia ormonale. Le donne che hanno assunto o stanno assumendo farmaci per estrogeni e progesterone in menopausa per ridurre i sintomi della menopausa presentano un rischio più elevato di cancro al seno.
  • Rischio ereditario. Se una parente stretta femminile ha avuto un cancro al seno, si ha un maggiore rischio di svilupparlo. Questo include tua madre, nonna, sorella o figlia. Se non hai una storia familiare di cancro al seno, puoi ancora sviluppare il cancro al seno. In effetti, la maggior parte delle donne che lo sviluppano non ha una storia familiare della malattia.
  • Inizio della menopausa tardiva. Le donne che non iniziano la menopausa fino a dopo i 55 anni hanno maggiori probabilità di sviluppare il cancro al seno.
  • Non essere mai incinta. Le donne che non sono mai rimaste incinte o che non hanno mai avuto una gravidanza a tempo pieno hanno maggiori probabilità di sviluppare il cancro al seno.
  • Precedente carcinoma mammario. Se hai avuto un cancro al seno in un seno, hai un aumentato rischio di sviluppare il cancro al seno nell'altro seno o in una zona diversa del seno precedentemente colpito.

Sintomi Sintomi da cancro al seno

Nelle fasi iniziali, il tumore al seno non può causare alcun sintomo. In molti casi, un tumore può essere troppo piccolo per essere sentito, ma un'anomalia può ancora essere vista su una mammografia. Se un tumore può essere sentito, il primo segno è di solito un nuovo nodulo nel seno che prima non c'era. Tuttavia, non tutti i grumi sono il cancro.

Ogni tipo di tumore al seno può causare una varietà di sintomi. Molti di questi sintomi sono simili, ma alcuni possono essere diversi. I sintomi per i più comuni tumori al seno includono:

  • un grumo del seno o ispessimento del tessuto che si sente diverso rispetto al tessuto circostante e ha sviluppato recentemente
  • dolore al seno
  • rosso, buccia di pelle sopra il seno
  • gonfiore in tutto o parte del seno
  • scarico del capezzolo diverso dal latte materno
  • secrezione sanguinante dal capezzolo
  • desquamazione, desquamazione o desquamazione della pelle sul capezzolo o seno
  • un cambiamento improvviso e inspiegabile nella forma o dimensione del seno
  • capezzolo invertito
  • cambia l'aspetto della pelle sul tuo seno
  • un nodulo o gonfiore sotto il braccio

Se hai uno di questi sintomi, non significa necessariamente hai il cancro al seno.Ad esempio, il dolore al seno o un nodulo al seno può essere causato da una cisti al seno. Tuttavia, se trovi un nodulo al seno o altri sintomi, dovresti consultare il medico per ulteriori esami e test. Ulteriori informazioni sui possibili sintomi del cancro al seno.

DiagnosiDiagnosi del cancro al seno

Per determinare se i sintomi sono causati da un cancro al seno o da una condizione mammaria benigna, il medico eseguirà un esame fisico approfondito oltre a un esame del seno. Possono anche richiedere uno o più test diagnostici per aiutare a capire che cosa causa i sintomi.

I test che possono aiutare a diagnosticare il cancro al seno includono:

  • mammografia. Forse il modo migliore per vedere sotto la superficie del tuo seno è con un test di imaging chiamato mammografia. Molte donne ricevono mammografie annuali per controllare il cancro al seno. Se il medico sospetta che potresti avere un tumore o un punto sospetto, richiederanno anche una mammografia. Se nell'area della mammografia si osserva un'area anormale, il medico può richiedere ulteriori test.
  • Ultrasound. Un'ecografia del seno crea un'immagine dei tessuti in profondità nel petto. L'ultrasuono usa le onde sonore per fare questo. Un'ecografia può aiutare il medico a distinguere tra una massa solida, come un tumore e una cisti benigna.

Il medico può anche suggerire test come una risonanza magnetica o una biopsia mammaria. Ulteriori informazioni su altri test che possono essere utilizzati per rilevare il cancro al seno.

Biopsia del seno Biopsia del seno

Se il medico sospetta il cancro al seno, può ordinare sia una mammografia che un'ecografia. Se entrambi questi test non possono comunicare al medico se si dispone di un tumore, il medico può eseguire un test chiamato biopsia mammaria.

Durante questo test, il medico rimuoverà un campione di tessuto dall'area sospetta per testarlo. Esistono diversi tipi di biopsie al seno. Con alcuni di questi test, il medico usa un ago per prelevare il campione di tessuto. Con gli altri, fanno un'incisione nel seno e quindi rimuovono il campione.

Il medico invierà il campione di tessuto a un laboratorio. Se il campione risulta positivo al cancro, il laboratorio può testarlo ulteriormente per comunicare al medico il tipo di tumore che ha. Ulteriori informazioni sulle biopsie al seno, su come prepararsi per uno e su cosa aspettarsi.

StagesStorm di cancro al seno

Il cancro al seno può essere suddiviso in stadi in base a quanto è grave. I tumori che sono cresciuti e hanno invaso i tessuti e gli organi vicini sono in una fase più elevata rispetto ai tumori che sono ancora contenuti nel seno. Per mettere in scena un tumore al seno, i medici devono sapere:

  • se il tumore è invasivo o non invasivo
  • quanto è grande il tumore
  • se i linfonodi sono coinvolti
  • se il tumore si è diffuso nelle vicinanze tessuto o organi

Il cancro al seno ha cinque fasi principali: fasi 0-5.

Tumore al seno dello stadio 0

Lo stadio 0 è DCIS. Le cellule tumorali nel DCIS rimangono confinate ai dotti del seno e non si sono diffuse nei tessuti circostanti.

Cancro al seno in stadio 1

Esistono due tipi di cancro al seno in stadio 1:

  • Stadio 1A: Il tumore primario è largo 2 centimetri o meno e i linfonodi non sono interessati.
  • Stadio 1B: Il cancro si trova nei linfonodi vicini e non vi è alcun tumore nel seno, o il tumore è più piccolo di 2 centimetri.

Cancro al seno in stadio 2

I tumori del seno in stadio 2 sono anche divisi in due categorie:

  • Stadio 2A: Il tumore è più piccolo di 2 centimetri e si è diffuso a 1-3 linfonodi vicini, oppure tra 2 e 5 centimetri e non si è diffuso a nessun linfonodo.
  • Stadio 2B: Il tumore ha un diametro compreso tra 2 e 5 centimetri e si è diffuso a 1-3 linfonodi ascellari (ascella), oppure è più grande di 5 centimetri e non si è diffuso a nessun linfonodo.

Cancro al seno in stadio 3

Esistono tre tipi principali di cancro al seno in stadio 3.

  • Stadio 3A: Questo stadio può avere diversi tipi di cancro:
    • Il tumore si è diffuso a 4-9 linfonodi ascellari o ha ingrossato i linfonodi mammari interni e il tumore primario può essere di qualsiasi dimensione.
    • Il tumore è più grande di 5 centimetri e piccoli gruppi di cellule tumorali si trovano nei linfonodi.
    • I tumori sono maggiori di 5 centimetri e il tumore si è diffuso a 1-3 linfonodi ascellari o nodi di sterno.
    • Stadio 3B: Un tumore ha invaso la parete toracica o la cute e può o non può aver invaso fino a 9 linfonodi.
    • Stadio 3C: Il cancro si trova in 10 o più linfonodi ascellari, linfonodi vicino alla clavicola o nodi mammari interni.

Cancro al seno in stadio 4

Il cancro al seno in stadio 4 può avere un tumore di qualsiasi dimensione e le sue cellule tumorali si sono diffuse ai linfonodi vicini e lontani, così come agli organi distanti.

Il test eseguito dal medico determinerà la fase del tumore al seno, che influirà sul trattamento. Scopri come vengono trattati i diversi stadi del cancro al seno.

Cancro al seno metastatico Tumore al seno metastatico

Il carcinoma mammario metastatico è un altro nome per il cancro al seno in stadio 4. È il tumore al seno che si è diffuso dal tuo seno ad altre parti del tuo corpo, come le ossa, i polmoni o il fegato.

Questo è il tipo più grave di cancro al seno e richiede un trattamento immediato. Il tuo oncologo (medico oncologo) creerà un piano di trattamento con l'obiettivo di fermare la crescita e la diffusione del tumore o dei tumori. Scopri le opzioni di trattamento per il cancro metastatico e i fattori che influenzano la tua prospettiva.

Trattamento Trattamento del cancro al seno

Il livello del tumore al seno, quanto ha invaso (se ce l'ha) e quanto è cresciuto il tumore, tutto ha un ruolo importante nel determinare quale tipo di trattamento ti servirà.

Per iniziare, il medico determinerà le dimensioni, lo stadio e il grado del cancro (quanto è probabile che cresca e si diffonda). Dopo di ciò, voi due potete discutere le vostre opzioni di trattamento. La chirurgia è il trattamento più comune per il cancro al seno. Oltre alla chirurgia, la maggior parte delle donne ha un trattamento complementare, come la chemioterapia, le radiazioni o la terapia ormonale.

Chirurgia

Diversi tipi di chirurgia possono essere usati per rimuovere il cancro al seno, tra cui:

  • Lumpectomia. Questa procedura rimuove solo il punto sospetto o canceroso, lasciando la maggior parte del tessuto circostante in posizione.
  • mastectomia. In questa procedura, un chirurgo rimuove un seno intero. In una doppia mastectomia, entrambi i seni vengono rimossi.
  • Biopsia del linfonodo sentinella. Questo intervento rimuove alcuni dei linfonodi che ricevono il drenaggio dal tumore. Questi linfonodi saranno testati. Se non hanno il cancro, potrebbe non essere necessario un ulteriore intervento chirurgico per la rimozione della linfa.
  • dissezione linfonodale ascellare. Se i linfonodi vengono rimossi durante un test biopsia del linfonodo sentinella positivo, il medico può eseguire questa procedura per rimuovere ulteriori linfonodi.
  • Mastectomia profilattica controlaterale. Anche se il cancro al seno può essere presente in un solo seno, alcune donne scelgono di avere una mastectomia profilattica controlaterale. Questo intervento rimuove il seno sano per ridurre il rischio di sviluppare nuovamente il cancro al seno.

Radioterapia

Con la radioterapia vengono utilizzati raggi di radiazione ad alta potenza per colpire e uccidere le cellule tumorali. La maggior parte dei trattamenti di radiazione utilizza la radiazione esterna del fascio. Questa tecnica utilizza una grande macchina all'esterno del corpo.

I progressi nel trattamento del cancro hanno anche permesso ai medici di irradiare il cancro dall'interno del corpo. Questo tipo di trattamento con radiazioni è chiamato brachiterapia. Per condurre la brachiterapia, i chirurghi collocano semi radioattivi o pellet all'interno del corpo vicino al sito del tumore. I semi rimangono lì per un breve periodo di tempo e lavorano per ridurre le cellule tumorali.

Chemioterapia

La chemioterapia è un trattamento farmacologico usato per distruggere le cellule tumorali. Alcune persone possono sottoporsi a chemioterapia da sola, ma questo tipo di trattamento è spesso usato insieme ad altri trattamenti, in particolare la chirurgia.

In alcuni casi, i medici preferiscono somministrare la chemioterapia ai pazienti prima dell'intervento chirurgico. La speranza è che il trattamento ridurrà il tumore, e quindi l'intervento chirurgico non avrà bisogno di essere così invasivo. La chemioterapia ha molti effetti collaterali indesiderati, quindi discutere le vostre preoccupazioni con il vostro medico prima di iniziare il trattamento.

Terapia ormonale

Se il tuo tipo di tumore al seno è sensibile agli ormoni, il medico può iniziare con la terapia ormonale. Estrogeni e progesterone, due ormoni femminili, possono stimolare la crescita dei tumori al seno. La terapia ormonale agisce bloccando la produzione di questi ormoni da parte del tuo corpo. Questa azione può aiutare a rallentare e possibilmente fermare la crescita del tuo cancro.

Farmaci

Alcuni farmaci sono progettati per attaccare anomalie o mutazioni specifiche all'interno delle cellule tumorali. Ad esempio, Herceptin (trastuzumab) può bloccare la produzione del corpo della proteina HER2. HER2 aiuta a far crescere le cellule del cancro al seno, quindi assumere un farmaco per rallentare la produzione di questa proteina può aiutare a rallentare la crescita del cancro.

Il medico le dirà di più su qualsiasi trattamento specifico che consigliano per lei. Ulteriori informazioni sui trattamenti per il cancro al seno e su come gli ormoni influenzano la crescita del cancro.

Prevenzione Prevenzione del cancro al seno

Il cancro al seno non ha una causa identificabile. Per questo motivo, non può essere impedito del tutto. Tuttavia, seguendo uno stile di vita sano, sottoponendosi a uno screening regolare e adottando tutte le misure preventive consigliate dal medico, è possibile ridurre il rischio.

Fattori di stile di vita

I fattori legati allo stile di vita possono influenzare il rischio di cancro al seno. Per esempio, le donne che sono obese hanno un rischio più elevato di sviluppare il cancro al seno. Mantenere una dieta sana e fare più esercizio fisico può aiutarti a perdere peso e ad abbassare il rischio.

Bere troppo alcol aumenta anche il rischio. Questo è vero per avere due o più drink al giorno, e di binge drinking. Tuttavia, uno studio recente ha rilevato che anche un solo drink al giorno aumenta il rischio di cancro al seno. Se bevi alcolici, parla con il tuo medico di quale quantità ti raccomandano.

Screening del cancro al seno

Avere mammografie regolari non può prevenire il cancro al seno, ma può aiutare a ridurre le probabilità che non venga rilevato. L'American Cancer Society fornisce le seguenti raccomandazioni generali per mammografie:

  • Donne di età compresa tra 40 e 44: Una mammografia annuale è facoltativa.
  • Donne di età compresa tra 45 e 54 anni: Si raccomanda una mammografia annuale.
  • Donne di età pari o superiore a 55 anni: Si consiglia una mammografia ogni 1 o 2 anni, fintanto che si è in buona salute e ci si aspetta che si viva per altri 10 anni o più.

Queste sono solo linee guida. Le raccomandazioni specifiche per le mammografie sono diverse per ogni donna, quindi parla con il tuo medico per vedere se dovresti ottenere mammografie regolari.

Trattamento preventivo

Alcune donne sono a maggior rischio di cancro al seno a causa di fattori ereditari. Ad esempio, se tua madre o tuo padre hanno una mutazione genica BRCA1 o BRCA2 dannosa, sei più a rischio di averlo pure. Questo aumenta significativamente il rischio di cancro al seno.

Se sei a rischio di questa mutazione, parla con il tuo medico delle opzioni diagnostiche e terapeutiche. Potresti voler essere testato per scoprire se hai sicuramente la mutazione. E se impari che ce l'hai, discuti con il tuo medico qualsiasi passo preventivo che puoi fare per ridurre il rischio di contrarre il cancro al seno. Questi passaggi potrebbero includere una mastectomia profilattica (rimozione chirurgica di un seno).

Esame del seno Esame del seno

Oltre alle mammografie, gli esami della mammella sono un altro modo per osservare i segni di cancro al seno.

Autoesame

Molte donne fanno un autoesame al seno. È meglio fare questo esame una volta al mese, alla stessa ora ogni mese. L'esame può aiutarti a familiarizzare con il normale aspetto e aspetto del seno, in modo che tu sia a conoscenza di eventuali cambiamenti nel caso in cui si verifichino.

Tieni presente, tuttavia, che l'ACS considera questi esami come facoltativi, in quanto la ricerca attuale non ha dimostrato un chiaro beneficio degli esami fisici, sia a casa che da un medico.

Esame del seno dal medico

Lo stesso vale per gli esami del seno eseguiti dal medico o da altri operatori sanitari. Non ti faranno del male e il tuo medico potrebbe fare un esame al seno durante la tua visita annuale.

Detto questo, se hai sintomi che ti preoccupano, è una buona idea che il tuo dottore faccia un esame del seno. Durante l'esame, il medico controllerà entrambi i seni per le macchie o segni di cancro al seno anormali. Il medico può anche controllare altre parti del tuo corpo per vedere se i sintomi che stai avendo potrebbero essere correlati ad un'altra condizione.Ulteriori informazioni su ciò che il medico può cercare durante un esame del seno.

Tumore al seno maschile Mal di cancro al seno

Anche se in genere ne hanno meno, gli uomini hanno il tessuto del seno proprio come fanno le donne. Quindi, anche gli uomini possono avere il cancro al seno. Tuttavia, è molto più raro. Secondo l'ACS, il cancro al seno è 100 volte meno comune negli uomini che nelle donne.

Detto questo, il cancro al seno che gli uomini ricevono è tanto grave quanto le donne che si ammalano di cancro al seno. Ha anche gli stessi sintomi. Maggiori informazioni sul cancro al seno negli uomini e sui sintomi da tenere d'occhio.

Tasso di sopravvivenza Tasso di sopravvivenza del cancro al seno

I tassi di sopravvivenza del cancro al seno variano ampiamente in base a molti fattori. Due dei fattori più importanti sono il tipo di cancro che hai e lo stadio del tumore nel momento in cui ricevi una diagnosi. Altri fattori che possono avere un ruolo includono età, sesso e razza.

La buona notizia è che i tassi di sopravvivenza al cancro della mammella stanno migliorando. Secondo l'ACS, nel 1975, il tasso di sopravvivenza a 5 anni per il cancro al seno nelle donne era di 75. 2 percento. Ma nel 2008, era il 90. 6 percento. Scopri di più sulle statistiche di sopravvivenza e sui fattori che li riguardano.

Immagini Immagini di cancro al seno

Il cancro al seno può causare una serie di sintomi e questi sintomi possono apparire in modo diverso in persone diverse.

Se sei preoccupato per un punto o un cambiamento nel seno, può essere utile sapere quali sono i problemi al seno che sono in realtà il cancro. Scopri di più sui sintomi del cancro al seno e guarda le foto di come possono apparire.

Consapevolezza Consapevolezza del cancro al seno

Fortunatamente per le donne e gli uomini in tutto il mondo, le persone oggi sono sempre più consapevoli dei problemi associati al cancro al seno. Gli sforzi di sensibilizzazione sul cancro al seno hanno aiutato le persone a imparare quali sono i loro fattori di rischio, come possono ridurre il loro livello di rischio, quali sintomi dovrebbero cercare e quali tipi di screening dovrebbero ottenere.

Il mese della consapevolezza del cancro al seno si tiene ogni ottobre, ma molte persone diffondono la parola per tutto l'anno. Dai un'occhiata a questi blog sul tumore al seno per l'intuizione in prima persona delle donne che vivono con questa malattia con passione e umorismo.

Cura del cancro al seno Cura del cancro al seno

Se rilevi un nodulo insolito o un punto nel seno, o hai altri sintomi di cancro al seno, fissa un appuntamento per vedere il medico. È probabile che non sia il cancro al seno. Ad esempio, ci sono molte altre potenziali cause per i noduli al seno.

Ma se il tuo problema si rivela essere il cancro, tieni presente che il trattamento precoce è la chiave. Il cancro al seno in stadio precoce può spesso essere curato e curato se trovato abbastanza rapidamente. Il cancro al seno più lungo è permesso di crescere, più diventa difficile il trattamento.

Se hai già ricevuto una diagnosi di cancro al seno, tieni presente che i trattamenti contro il cancro continuano a migliorare, così come i risultati. Quindi segui il tuo piano di trattamento e cerca di rimanere positivo. Scopri di più sulle prospettive per le diverse fasi del cancro al seno.