Che cos'è un'infezione alle ossa (osteomielite)?

Un'infezione ossea, chiamata anche osteomielite, può risultare quando batteri o funghi invadono un osso.

Nei bambini, le infezioni ossee si verificano più comunemente nelle ossa lunghe delle braccia e delle gambe. Negli adulti, di solito compaiono sui fianchi, sulla colonna vertebrale e sui piedi.

Le infezioni ossee possono verificarsi improvvisamente o svilupparsi per un lungo periodo di tempo. Se non vengono curati adeguatamente, le infezioni alle ossa possono lasciare un osso permanentemente danneggiato.

Cause Cosa provoca l'osteomielite?

Molti organismi, più comunemente Staphylococcus aureus , viaggiano attraverso il flusso sanguigno e possono causare un'infezione alle ossa. Un'infezione può iniziare in una zona del corpo e diffondersi alle ossa attraverso il flusso sanguigno.

Gli organismi che invadono lesioni gravi, tagli profondi o ferite possono anche causare infezioni nelle ossa vicine. I batteri possono entrare nel sistema in un sito chirurgico, come la sede di una protesi d'anca o la riparazione di fratture ossee. Quando le ossa si rompono, i batteri possono invadere l'osso, portando a osteomielite.

La causa più comune di infezioni ossee è S. aureus batteri. Questi batteri compaiono comunemente sulla pelle ma non sempre causano problemi di salute. Tuttavia, i batteri possono sopraffare un sistema immunitario indebolito da malattie e malattie. Questi batteri possono anche causare infezioni nelle aree lese.

Sintomi Quali sono i sintomi?

Di solito, il primo sintomo ad apparire è dolore al sito di infezione. Altri sintomi comuni sono:

  • febbre e brividi
  • rossore nella zona infetta
  • irritabilità o malessere generale
  • drenaggio dall'area
  • gonfiore nella zona interessata
  • rigidità o incapacità di usare un arto affetto

DiagnosiCome viene diagnosticata l'osteomielite?

Il medico può usare diversi metodi per diagnosticare la sua condizione se ha qualche sintomo di un'infezione ossea. Eseguiranno un esame fisico per verificare gonfiore, dolore e scolorimento. Il medico può ordinare esami di laboratorio e diagnostici per determinare la posizione esatta e l'estensione dell'infezione.

È probabile che il medico richieda un esame del sangue per verificare la presenza di organismi che causano l'infezione. Altri test per verificare la presenza di batteri sono i tamponi faringei, le colture di urina e le analisi delle feci. La coltura delle feci è un esempio di analisi delle feci.

Un altro test possibile è una scansione ossea, che rivela l'attività cellulare e metabolica nelle ossa. Usa un tipo di sostanza radioattiva per evidenziare il tessuto osseo. Se la scansione ossea non fornisce informazioni sufficienti, potrebbe essere necessaria una scansione MRI. In alcuni casi, può essere necessaria una biopsia ossea.

Tuttavia, una semplice radiografia ossea potrebbe essere sufficiente per il medico per determinare il trattamento che è giusto per te.

Trattamenti Quali sono i trattamenti per l'osteomielite?

Esistono diverse opzioni che il medico può usare per trattare l'infezione alle ossa.

Gli antibiotici possono essere tutto ciò che è necessario per curare l'infezione alle ossa. Il medico può somministrare gli antibiotici per via endovenosa o direttamente nelle vene se l'infezione è grave. Potrebbe essere necessario prendere gli antibiotici per un massimo di sei settimane.

A volte le infezioni delle ossa richiedono un intervento chirurgico. Se si esegue un intervento chirurgico, il chirurgo rimuoverà l'osso infetto e il tessuto morto e drenerà eventuali ascessi o sacche di pus.

Se si dispone di una protesi che causa l'infezione, il medico può rimuoverla e sostituirla con una nuova. Il medico rimuoverà anche qualsiasi tessuto morto vicino o che circonda l'area infetta.

Fattori di rischio Chi è a rischio per l'osteomielite?

Ci sono alcune condizioni e circostanze che possono aumentare le probabilità di osteomielite, come ad esempio:

  • disturbi diabetici che influenzano l'apporto di sangue alle cellule
  • uso di droghe per via endovenosa
  • emodialisi, che è un trattamento usato per condizioni renali
  • traumi al tessuto circostante l'osso
  • articolazioni artificiali o hardware infetto
  • anemia falciforme
  • arteriopatia periferica (PAD)
  • fumo

Prevenzione È possibile prevenire l'osteomielite?

Lavare e pulire accuratamente eventuali tagli o ferite aperte nella pelle. Se una ferita / taglio non sembra che stia guarendo con il trattamento domiciliare, contattare immediatamente il medico per farlo esaminare. Pulire e asciugare i siti di amputazione prima di posizionare la protesi. Inoltre, utilizzare le calzature e le attrezzature protettive adeguate per evitare lesioni durante il salto, la corsa o la partecipazione a sport.

Outlook Qual è la prospettiva a lungo termine?

La maggior parte dei casi di osteomielite sono curabili. Le infezioni croniche dell'osso, tuttavia, possono richiedere più tempo per curare e guarire, soprattutto se richiedono un intervento chirurgico. Il trattamento deve essere aggressivo perché a volte può essere necessaria un'amputazione. Le prospettive per questa condizione sono buone se l'infezione viene trattata precocemente.