Qui al "Mio", abbiamo riportato un bel po 'di problemi relativi alle difficoltà giovani adulti PWD, così come ad alcuni dei grandi sostenitori che stanno lavorando per aiutarli a ispirarli attraverso varie campagne , organizzazioni e persino app .

Siamo stati recentemente entusiasti di conoscere l'ennesimo nuovo programma in Alabama volto a potenziare gli adolescenti con diabete. E 'il

nato da un veterano di tipo 1 in Texas, e pensiamo che sia perfetto per la nostra serie Amazing Diabetes Advocates .

Gary Wald, un tipo 1 per 46 anni, sta contribuendo a progettare un'avventura all'aperto fisicamente e mentalmente impegnativa p rogrammo specificamente per adolescenti con diabete di tipo 1. È stato ispirato dopo aver partecipato ad un campo di avventura di 8 giorni nel North Carolina, un viaggio che lo ha aiutato ad acquisire una più profonda comprensione del proprio diabete che ora spera di condividere con altri PWD. Originariamente, Gary stava cercando di dare il via a questo nuovo programma di avventure circa un mese fa, ma ritardi imprevisti gli fecero spingere questo lancio fino al 2014 - quindi consideralo un'anteprima.

Abbiamo già sentito parlare di programmi simili come questo, nel programma No Limits Diabetes in Indiana e negli Extreme Weekends in Pennsylvania. Ma il concetto di Gary è unico in quanto è associato alla rete Outward Bound già esistente.

La nostra nuova stagista, Amanda Cedrone, ha avuto l'opportunità di parlare con Gary della propria storia e di ciò che spera che il programma raggiungerà una volta che inizierà la prossima estate.

Speciale per 'Mine di Amanda Cedrone

In un mezzo secolo con il tipo 1, il 66enne Gary Wald ha sempre avuto un semplice motto per quanto riguarda il suo diabete: "Se non tieni la testa dritta, ti batterà".

Quel motto deriva in parte dal ricordo di suo fratello, che morì a 44 anni a causa di complicazioni dovute al diabete. Di conseguenza, Gary è sempre stato diligente nel mantenere la sua malattia.

Ora residente a Dallas, in Texas, l'ex vice presidente del marketing di Medtronic Minimed attribuisce il suo "buon controllo" al suo atletismo. Ha gareggiato in diverse gare di bici a lunga distanza (alcune a beneficio della JDRF), giocato a baseball al college, immersioni subacquee, golf, sci e gioca a tennis. In linea con questo tema, Gary ha aderito per partecipare a un programma Outward Bound in North Carolina nei primi anni '90 .

Con sedi in diversi stati, il programma Outward Bound offre ai partecipanti la possibilità di partecipare a attività di leadership all'aperto

come alpinismo, backpacking, rafting, slitte trainate da cani e canoa. Ogni escursione è diversa in base a dove si svolge e può durare da quattro a 81 giorni. Le escursioni hanno un facilitatore, o capogruppo, che viaggia con il gruppo, fornendo loro rifornimenti e spiegando i loro obiettivi quotidiani.

Quando Gary prese parte a un programma attraverso la North Carolina Outward Bound, passò otto giorni a bighellonare attraverso una foresta, percorrendo percorsi a ostacoli tra gli alberi e rafting sul fiume Tortuga.

Ogni mattina, Gary chiede al suo facilitatore se sarebbe una giornata facile, media o difficile, e pianifica la sua insulina e il regime alimentare giornaliero in base alla risposta.

"È la cosa più difficile che abbia mai fatto", ha detto Gary.

Gary si sentiva rinvigorito per aver completato il programma nonostante il diabete, grazie alla pianificazione e alla preparazione. Le lezioni che Gary ha imparato dall'esperienza rimasta con lui - le lezioni e un'esperienza che prova anche per gli altri diabetici.

Dopo essere stato rifiutato diversi anni fa, Gary ha recentemente avuto l'opportunità di presentare la sua idea di creare un programma Outward Bound per i diabetici a nuova leadership. Lo hanno amato.

L'Outward Bound School di Fairhope, in Alabama, sarà la prima scuola ad offrire il programma. Lo staff sperava di eseguire il programma per la prima volta lo scorso giugno, ma a causa di alcuni ritardi logistici che ora prevedono di iniziare a giugno 2014. Il direttore esecutivo della Outward Bound School è il dott. Lynn Yonge, un medico generico che si rende conto che la D -La comunità ha bisogno di tutto il sostegno possibile e uno dei leader della scuola è Patrick Mertes, un EMT di tipo 1 che dovrebbe dirigere la spedizione specializzata la prossima estate. (Puoi vedere entrambe le loro biografie qui.)

Circa un miglio lungo la strada dalla scuola c'è Thomas Hospital che ha un centro per l'educazione al diabete e aiuterà a fornire supporto per il programma Outward Bound in termini di emergenze mediche che potrebbe accadere. Inoltre, il personale della scuola ha sviluppato una relazione con gli insegnanti di diabete lì che si aspettano di indirizzare i pazienti al programma Outward Bound, ha detto Gary.

Il programma è pensato per adolescenti, ragazzi e ragazze, di età compresa tra i 14 ei 16 anni, e sarà una variazione meno faticosa di ciò che Gary ha completato anni fa. Lo staff sta ancora discutendo esattamente su cosa consisterà il programma per gli adolescenti diabetici, ma le possibilità includono arrancare attraverso paludi, gare di nuoto e canoa, per citarne alcuni. C'è anche la possibilità che ogni partecipante sia lasciato ad accamparsi da solo per una notte, o almeno parte della notte - qualcosa che Gary ha sperimentato quando ha partecipato a Outward Bound.

Oltre alle attività fisiche, il gruppo di ragazzi avrà la possibilità di discutere il diabete con il gruppo, soprattutto dal punto di vista della pianificazione e della strategia.

" Ci sarà molta discussione prima di partire (durante le escursioni)", ha detto Gary. "La sicurezza è la priorità numero uno."

Tra le discussioni e le attività ogni giorno, i ragazzi andranno a casa con una migliore comprensione di come prendersi cura di se stessi, ha detto Gary.

Ad esempio, un articipant p

potrebbe far apparire che il suo livello di zucchero nel sangue è sceso a 75 durante l'escursione di quella mattina, cosa ha fatto per aggiustarlo e perché ha funzionato o non ha funzionato.

" Ogni situazione è un'analisi di me, del mio corpo, dell'ambiente, di ciò che sto facendo fisicamente, del cibo che ho nel mio sistema - cercando di fargli capire", ha detto Gary. Quindi, quando vanno al cinema qualche anno dopo per vedere una doppia funzione di quattro ore, sapranno perché sono andati giù. "

Il programma è pensato solo per coloro che hanno una buona comprensione e presa sul loro gestione del diabete. I ragazzi interessati saranno invitati a compilare una domanda per il programma, e saranno attentamente esaminati attraverso interviste telefoniche e questionari prima di essere accettati. Quando viene scelto il gruppo finale di circa 14 partecipanti, Gary ha detto che possono aspettarsi un'esperienza unica nella vita.

"Vogliamo le persone che vogliono affrontare una sfida", ha affermato.

Mentre il programma Outward Bound per gli adolescenti con diabete sarà nuovo, l'organizzazione stessa è in giro da un po 'e ha una buona reputazione.

Sheri R. Colberg, PhD, che è ben noto nella comunità Diabetes per la sua competenza in materia di esercizio fisico e diabete, ha familiarità con l'organizzazione e ne parla molto.

"Outward Bound è un gruppo consolidato che esiste da decenni", ha detto Sheri. "Non vedo alcun problema nel fare una gita specifica per adolescenti con diabete di tipo 1, assumendo che lo staff sia ben addestrato e capace di affrontare la complessità della sua gestione. "

Ha concordato con Wald, dicendo che pensa che il programma sarà molto efficace nell'insegnare agli adolescenti a pianificare in anticipo e migliorare la loro capacità di gestire il loro diabete.

"In base al numero di atleti che ho incontrato con il diabete di tipo 1, c'è probabilmente una forte correlazione tra l'impegno a tassare gli sforzi fisici e il controllo del diabete", ha detto. "Non puoi davvero fare sport bene a meno che tu non gestisca il tuo diabete altrettanto bene. "

Lezioni per il programma dovrebbero essere $ 1, 350.

Gli adolescenti interessati possono chiamare Katie Cartier al (251) 990-0323, interno 2432. Verranno chiesti per compilare una serie di moduli e avrà bisogno del permesso dei genitori e del medico per partecipare.

"Vorrei tanto che mamma e papà pensassero che questo è un passo che il bambino può fare per contribuire a sviluppare quella indipendenza e fiducia in se stessi", ha detto Gary.

Sembra un'ottima idea, Gary! Non vediamo l'ora di vedere come andrà, e ci piacerebbe anche sentire gli altri della D-Community che potrebbero avere familiarità con questo tipo di programma di avventura.

Disclaimer : Contenuto creato dal team Diabetes Mine. Per maggiori dettagli clicca qui.

Disclaimer

Questo contenuto è stato creato per Diabetes Mine, un blog sulla salute dei consumatori incentrato sulla comunità dei diabetici. Il contenuto non è revisionato da un medico e non aderisce alle linee guida editoriali di Healthline. Per ulteriori informazioni sulla partnership di Healthline con Diabetes Mine, fare clic qui.