Miti del diabete

Raschiare internet per ottenere informazioni affidabili su una dieta per i diabetici può lasciarti confuso e disinformato. Non mancano i consigli, ma è spesso difficile distinguere i fatti dalla finzione. Di seguito vengono descritti 10 miti comuni sulla dieta per il diabete.

Diabete e dieta: qual è la connessione? "

Zucchero e diabete 1. Mangiare zucchero causa diabete

Secondo l'American Diabetes Association (ADA), mangiare troppo zucchero da solo non causa il diabete, ma può In alcuni casi il diabete di tipo 1 è causato dalla genetica e possibilmente da una risposta autoimmune a un trigger.Il diabete di tipo 2 è causato dalla genetica e da vari fattori di rischio, alcuni dei quali sono legati allo stile di vita. la pressione, oltre i 45 anni, e la sedentarietà sono solo alcuni dei fattori di rischio che possono portare al diabete. Le bevande zuccherate, come bibite e punch alla frutta, sono ad alto contenuto di calorie vuote, e studi recenti hanno collegato queste un più alto rischio di diabete.Per aiutare a prevenire il diabete, l'ADA raccomanda di evitarli.Tuttavia, altri dolci da soli non sono una causa del diabete.

Carboidrati2.I carboidrati (carboidrati) sono il nemico

I carboidrati non sono il tuo nemico. Non sono i carboidrati stessi, ma il t il tipo di carboidrati e la quantità di carboidrati che si mangia è importante per i diabetici. Non tutti i carboidrati sono uguali. Quelli che sono bassi nella scala dell'indice glicemico (GI), una misura di quanto velocemente gli alimenti con carboidrati possono avere un impatto sui livelli di zucchero nel sangue, sono scelte migliori rispetto a quelli con un alto indice glicemico, spiega l'ADA. Esempi di carboidrati a basso indice glicemico comprendono:

  • farina d'avena rotolata o d'acciaio
  • pane integrale
  • fagioli e legumi secchi
  • verdure a bassa percentuale di amido, come spinaci, broccoli e pomodori

È anche una buona idea scegliere cibi con un carico glicemico inferiore (GL). GL è simile a GI, ma incorpora le dimensioni della porzione nel calcolo. È considerata una stima più accurata di come gli alimenti influenzeranno il livello di zucchero nel sangue. Esempi di carboidrati a basso GL includono:

  • 150 grammi di soia
  • 80 grammi di piselli verdi
  • 80 grammi di pastinache
  • 80 grammi di carote

Se si mangia un IG alto o alto Il cibo GL, abbinandolo a un cibo a basso indice glicemico oa basso contenuto di carboidrati, può aiutare a bilanciare i pasti. La Harvard Medical School fornisce un utile elenco di valori GI e GL per oltre 100 alimenti.

Una volta scelti carboidrati sani, è comunque necessario gestire la porzione di carboidrati, poiché troppi carboidrati possono causare livelli più elevati di zucchero nel sangue. Attenersi al proprio target carb personale. Se non ne hai uno, chiedi al tuo team sanitario cosa è meglio. Se si utilizza il metodo della piastra di controllo delle porzioni, limitare i carboidrati a un quarto della piastra.

Starches3. Alimenti amidacei sono vietati

I cibi amidacei contengono carboidrati e, come spiegato sopra, possono essere inseriti nel piano alimentare.Scegli carboidrati ricchi di fibre e meno elaborati per ottenere le vitamine e i minerali di cui hai bisogno mentre gestisci ancora la glicemia.

Desserts4. Non mangerai mai più il dolce

Vai avanti e goditi una fetta di torta o un biscotto ogni tanto, anche se hai il diabete. La chiave è la moderazione e il controllo delle porzioni. Secondo il National Institutes of Health, limitarsi troppo a se stesso può portare ad abbuffate o eccesso di cibo.

Attenzione alla mentalità "tutto o niente". Sentitevi liberi di concedervi una piccola porzione del vostro dolce preferito in occasioni speciali. Assicurati di limitare altri carboidrati nel tuo pasto per trovare un equilibrio sicuro. Attenersi al proprio target carb personale. La persona media dovrebbe mangiare circa 45-60 grammi di carboidrati per pasto, consiglia l'ADA. Puoi trovare versioni più salutari, a basso contenuto di carboidrati di molti dolci, esplorando la pletora di ricette disponibili online.

7 ricette per dolci compatibili con il diabete "

Vino 5. Non puoi rilassarti con il vino

L'alcol con moderazione è OK se il tuo diabete è sotto controllo.Le linee guida dietetiche per gli americani raccomandano che le donne bevano non più di una bevande alcoliche al giorno e che gli uomini non ne superano 2. Una bevanda è di 5 once di vino, 12 once di birra, o 1. 5 once di distillato, è anche una buona idea controllare i livelli di zucchero nel sangue per 24 ore Dopo aver bevuto, l'alcol può potenzialmente far scendere il livello di zucchero nel sangue al di sotto dei livelli normali, interferire con i farmaci e impedire al fegato di produrre glucosio

Frutta 6. La frutta è cattiva

Non ci sono frutti proibiti nella dieta del diabete. Mentre è vero che alcuni frutti contengono più zuccheri naturali di altri, puoi goderne uno se ti attieni alla porzione corretta Secondo la Mayo Clinic, una porzione di qualsiasi tipo di frutta contiene circa 15 grammi di carboidrati.

Ad esempio, è pari a circa:

  • 1/2 banana media
  • 1/2 tazza di mango a cubetti
  • 3/4 tazze di ananas a cubetti
  • 1 1/4 tazze di fragole
  • 2 cucchiai di frutta secca

Senza zucchero7. I prodotti senza zucchero sono salutari

Percorrete quasi tutti i corridoi dei negozi di alimentari e troverete una selezione di alimenti lavorati senza zucchero. Ma non dare per scontato che un'etichetta senza zucchero su un prodotto lo renda salutare. Può ancora contenere molti carboidrati, grassi o calorie. Assicurati di controllare l'etichetta nutrizionale per il contenuto totale di carboidrati.

Dieta e farmaci8. Mentre si è in cura, si può mangiare quello che si desidera

L'assunzione di farmaci antidiabetici non ti lascia libero di mangiare quello che vuoi, tutte le volte che vuoi. È necessario assumere i farmaci prescritti e seguire una dieta sana per tenere sotto controllo il diabete. Un piano alimentare per il diabete è come altri piani salutari, in quanto alcuni alimenti supportano i tuoi obiettivi mentre altri possono sabotarli. Mangiare regolarmente cibi non sani o porzioni sovradimensionate può impedire ai farmaci di svolgere il proprio lavoro.

Fats9. I grassi non contano

Secondo l'American Heart Association, il diabete di tipo 2 aumenta il rischio di infarto e ictus.Parte di questo collegamento è dovuto al fatto che molte persone con diabete sono sovrappeso. Spesso hanno anche la pressione alta o livelli di colesterolo nel sangue malsano.

Per ridurre il rischio di problemi cardiaci, evitare i grassi trans e limitare il grasso saturo nella dieta. Mangiare cibi ricchi di grassi saturi, come latticini ad alto contenuto di grassi e cibi fritti, può portare ad un aumento di peso, aumentare i livelli di colesterolo malsano e aumentare il rischio di malattie cardiache e ictus. Secondo le ultime linee guida dietetiche per gli americani, i grassi trans dovrebbero essere evitati il ​​più possibile e i grassi saturi dovrebbero costituire meno del 10% delle calorie in un giorno.

Dolcificanti artificiali10. I dolcificanti artificiali sono sicuri

Anche se molte persone ritengono che la Food and Drug Administration (FDA) regola rigorosamente i dolcificanti artificiali, molti additivi alimentari entrano nel mercato senza alcuna supervisione. Il produttore stesso può determinare se il loro additivo è "generalmente riconosciuto come sicuro" (GRAS). Possono anche decidere se vogliono o meno informare la FDA quando usano un nuovo additivo alimentare, che si tratti di GRAS o meno.

Nonostante la controversia sulla sicurezza dei dolcificanti artificiali, la FDA ha ritenuto sicuri i seguenti edulcoranti da consumare in determinate condizioni d'uso:

  • saccarina
  • aspartame, che dovresti evitare se hai fenilchetonuria
  • acesulfame potassio (acesulfame-K)
  • sucralosio
  • neotame
  • advantame
  • stevia

Le classificazioni di sicurezza degli edulcoranti artificiali della FDA sono in conflitto diretto con le raccomandazioni del Centro per la scienza nell'interesse pubblico (CSPI). Il CSPI classifica la sicurezza degli additivi alimentari sulla base di revisioni approfondite della ricerca. Si avverte che alcuni dolcificanti artificiali, come l'aspartame, la saccarina e il sucralosio, possono comportare rischi per la salute.

L'ADA raccomanda ancora l'uso di dolcificanti artificiali al posto dello zucchero per aiutare a dolcificare i cibi senza aggiungere molti carboidrati. Tieni presente che alcuni dolcificanti artificiali aggiungono ancora una piccola quantità di carboidrati alla tua dieta, quindi dovrai tenere traccia di quanto usi.

9 migliori posti per trovare ricette per il diabete "

OutlookOutlook

Il diabete può essere una condizione difficile da gestire, ma diventa molto più facile quando si hanno tutti i dati e le informazioni nutrizionali. carico glicemico, limitando il consumo di alcol e grassi trans e saturi, assumendo i farmaci prescritti dal medico e monitorando i livelli di zucchero nel sangue può aiutare a migliorare la salute generale e i sintomi.

Una volta districati i miti, scoprire che un piano alimentare per il diabete non deve essere eccessivamente restrittivo o complicato, ma può essere salutare, gustoso e facile da seguire: collabora con il tuo medico o dietista per sviluppare un piano alimentare sano che incorpori i tuoi cibi preferiti e aiuti tenere sotto controllo la glicemia.

Consultare il proprio medico o dietista prima di apportare modifiche alla propria dieta per assicurarsi di fare le scelte migliori per la propria salute.

Q:

Quali sono alcune buone opzioni per la colazione per il diabete?

A:

Per aiutare a gestire gli zuccheri nel sangue, mangiare un mix di cibi a colazione. Sia le proteine ​​che i grassi sani possono aiutare a rallentare la digestione dei carboidrati, che può aiutare a evitare i picchi di zucchero nel sangue. Alcune idee includono il semplice yogurt greco con frutti di bosco e noci, pane tostato integrale con formaggio magro o uovo, o farina d'avena a base di latte di mandorle e mandorle tritate in cima.

Peggy Pletcher, MS, RD, LD, CDEAnswers rappresentano le opinioni dei nostri esperti medici. Tutto il contenuto è strettamente informativo e non dovrebbe essere considerato un consiglio medico.